Videocitofonia fili guida aggiornato al. Kit citofonico bticino fili terraneo monofamiliare citofono. Mobili lavelli schema citofono terraneo. Videocitofono bticino kit video citofono colori. G. Citofoni di nuova generazione da comelit a bticino tanti. Schema kit videocitofono bticino fili. Schema elettrico citofono farfisa montare motore. Schema kit videocitofono bticino fili. Bticino kit citofono monofamiliare fili. Mobili lavelli schema citofono bticino. Schemi base per impianti citofonici n fili pdf con. Videocitofonia fili guida aggiornato al. Videocitofonia fili guida aggiornato al. Schema urmet.

Kit videocitofono monitor video colori fili bticino. Kit citofono bifamiliare bticino. Schema elettrico temporizzatore luci scale bticino meglio. Installazione citofono e videocitofono. Videocitofonia fili guida aggiornato al. Kit audio bticino suona ma non si sente dall. Videocitofonia fili guida aggiornato al. Bticino bti. Citofono lucefacile. Kit citofonico bifamiliare fili bticino. Kit bticino citofoni videocitofoni e. Configurazione citofono bticino fili intercomunicante. Schema elettrico videocitofono terraneo pivot. Citofono bticino fili schema comecreareunsito. Videocitofonia fili guida aggiornato al.

Le due leggi di Ohm non valgono soltanto per i conduttori ma, sia pure con qualche approssimazione, anche per gli isolanti. Dal valore della resistività di un materiale si ricava la sua capacità di condurre elettricità: così, per un buon conduttore i valori di resistività vanno da 10-8 a 10-5m, mentre per un buon isolante devono essere tra a 1011 e 1017m; certe sostanze con caratteristiche intermedie, i semiconduttori, hanno valori intermedi di resistività. La resistività dei conduttori cresce con la temperatura secondo una legge lineare. A temperature prossime allo zero assoluto (-273 °C = 0 K) la resistività assume in genere valori molto bassi, ma per alcuni materiali, detti superconduttori, la resistività a temperature molto basse si arresta bruscamente.

dove la costante di proporzionalità R è detta resistenza elettrica e varia da conduttore a conduttore. La resistenza elettrica è connessa alla difficoltà che la corrente incontra quando circola allinterno di un conduttore (tale difficoltà dipende dalla natura del conduttore e si manifesta attraverso la parziale dissipazione della corrente elettrica come calore, per effetto Joule ). Quanto più R è grande, tanto minore è quindi la corrente che attraversa il conduttore per una data differenza di potenziale: ciò significa che, per ottenere una data corrente, in conduttori con resistenze maggiori dovremo applicare differenze di potenziale maggiori (v. fig. 17.1).

Si chiama resistore un conduttore che segue la prima legge di Ohm (V = RI). Poiché ogni resistore è caratterizzato da un determinato valore di resistenza, i resistori vengono spesso chiamati impropriamente "resistenze". I resistori sono componenti fondamentali dei circuiti elettrici e, come gli altri elementi del circuito, possono venire collegati in serie o in parallelo (v. fig. 17.2).

In ambito non tecnico si usa talvolta chiamare circuito elettrico solo i circuiti dedicati alla trasmissione e trasformazione dellenergia elettrica (si veda impianto elettrico).