Ventilconvettori olimpia splendid edilportale. Schema elettrico. Climatizzatore olimpia splendid dual split unico twin master. Schema elettrico. Climatizzatore senza unità esterna unico twin olimpia splendid. Schema elettrico. Stufa elettrica alogena infrarossi olimpia splendid mod solaria. Olimpia splendid stufe a gas metano u stufa a pellet. Gamma ventilconvettori e ventilradiatori olimpia splendid. Ventilconvettore olimpia splendid bi mod sl. Pompa di calore aria acqua sherpa monobloc di olimpia splendid. Climatizzatore olimpia splendid serie q inverter os c seqdh ei. Schema elettrico. Ventilconvettore olimpia splendid bi sl smart climaway. Condizionatore olimpia splendid nexya dual split btu.

Climatizzatore olimpia splendid dual split unico twin master. Ora il libretto d impianto elettrico prosiel è digitale e c è. Climatizzatore multisplit olimpia nexya s e dual inverter. Condizionatore olimpia splendid nexya dual split btu. Schema elettrico. Condizionatore olimpia splendid nexya dual split btu. Olimpia splendid infra metano stufa a gas w blu. Olimpia splendid stufe a gas metano u stufa a pellet. Climatizzatore condizionatore olimpia splendid mod unico air. Kit comando elettronico a bordo macchina ventilconvettore olimpia. Assistenza condizionatori olimpia splendid roma. Condizionatore climatizzatore olimpia splendid unico inverter. Olimpia splendid seccoasciutto el manual. Schema elettrico. Olimpia splendid aquadry manual.

dove la costante di proporzionalità R è detta resistenza elettrica e varia da conduttore a conduttore. La resistenza elettrica è connessa alla difficoltà che la corrente incontra quando circola allinterno di un conduttore (tale difficoltà dipende dalla natura del conduttore e si manifesta attraverso la parziale dissipazione della corrente elettrica come calore, per effetto Joule ). Quanto più R è grande, tanto minore è quindi la corrente che attraversa il conduttore per una data differenza di potenziale: ciò significa che, per ottenere una data corrente, in conduttori con resistenze maggiori dovremo applicare differenze di potenziale maggiori (v. fig. 17.1).

La resistenza complessiva del circuito costituito da più resistori collegati in serie è dunque data dalla somma delle resistenze dei resistori del circuito.

La seconda legge di Ohm stabilisce che se a parità di materiale si fanno variare la lunghezza L e la sezione S del conduttore, la resistenza R del conduttore è proporzionale al rapporto L/S:

Per misurare lintensità della corrente in un circuito si usa uno strumento chiamato amperometro, mentre per misurare la differenza di potenziale tra due punti di un circuito si usa un voltmetro. Naturalmente, per misurare lintensità di corrente occorre che lamperometro alteri il meno possibile la corrente che fluisce nel circuito, quindi che abbia una resistenza molto bassa. Analogamente, perché un voltmetro alteri il meno possibile la potenza del circuito di cui deve misurare la differenza di potenziale, occorre che la sua resistenza sia relativamente alta.