Laboratório de díodos. Isis tutorial retificador de meia onda youtube. Diodo retificador o que é pra serve mundo da elétrica. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Retificador wikipédia a enciclopédia livre. Retificador de onda completa com ct multisim live. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Eletricamente falando fonte v amp. Retificador de onda completa relatÓrio lab fÍsica iii. EletrÔnica do papai noel retificação de onda completa parte. Circuito retificador eletrônica clube do hardware. Conhecendo os diodos retificador de onda completa. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Eletrônica analógica blocos de circuitos eletrônicos que.

Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Prof ricardo maia. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. EletrÔnica do papai noel filtro capacitivo. Circuito retificador wikipédia a. Correção passiva do fator de potência. Circuito retificador wikipédia a. Diodo retificador o que é pra serve mundo da elétrica. Circuito onda niep anilandro rectificador de. Circuito retificador de onda completa psi eletrônica. Circuito retificador de onda completa com filtro. Retificador de meia onda diodo doovi. Retificador de meia onda com diodo roda livre circuitlab. Circuito retificador wikipédia a. Circuito retificador wikipédia a enciclopédia livre.

I vari elementi di un circuito possono essere collegati in svariati modi, ma di questi i più frequenti sono il collegamento in serie e il collegamento in parallelo. Due conduttori collegati in serie sono attraversati dalla stessa corrente, in successione, mentre in due conduttori collegati in parallelo la corrente si divide in due rami, per poi riunirsi dopo aver percorso i due conduttori. In un circuito i cui elementi sono collegati in serie tutti gli elementi devono funzionare contemporaneamente, mentre in un circuito in parallelo è possibile aprire una parte di circuito, mentre la restante parte continua a funzionare. In un circuito i cui elementi sono collegati in serie, se brucia un elemento del circuito questo si apre e non circola più corrente; per questo motivo nei circuiti domestici i collegamenti sono in parallelo.

Per misurare lintensità della corrente in un circuito si usa uno strumento chiamato amperometro, mentre per misurare la differenza di potenziale tra due punti di un circuito si usa un voltmetro. Naturalmente, per misurare lintensità di corrente occorre che lamperometro alteri il meno possibile la corrente che fluisce nel circuito, quindi che abbia una resistenza molto bassa. Analogamente, perché un voltmetro alteri il meno possibile la potenza del circuito di cui deve misurare la differenza di potenziale, occorre che la sua resistenza sia relativamente alta.

Quando i conduttori di un circuito sono collegati tra loro in modo continuo (cioè se non vi sono interruzioni nel percorso delle cariche), il circuito si dice chiuso. Se la corrente si interrompe anche in un solo punto, il circuito è aperto. In un circuito aperto la corrente non circola.

Poiché il watt è una misura relativamente bassa (una lampadina consuma in media 60 W, un aspirapolvere domestico 800 W), in genere si usano dei multipli di questa grandezza, come il kilowatt, dove 1 kW= 1000 W (per valutare i consumi negli impianti domestici si usano i kilowattora, kWh, che misurano la potenza consumata dal circuito in 1 ora), oppure i megawatt (1 MW= 1.000.000 W, lordine di grandezza della potenza prodotta in una centrale elettrica), o i gigawatt (1 GW = 1 miliardo di watt).