Elettrica s r l impianti domotici. Immagini idea di schema impianto elettrico casa bticino. Zeus news notizie dall olimpo informatico. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Domotica evolus evoluzione della. Bticino o vimar quale scegliere confronto prezzi e. Domotica. Domotica. Schema di un impianto elettrico. Componenti impianto elettrico. Introduzione alla domotica. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Bticino per il cablaggio strutturato multimediale nel.

Le vie maestre del costruire sostenibile tekneco. Impianti domotici. Cablaggio bonizzato impianti elettrici. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Impianto domotico seica smart home city. Schema cablaggio quadro elettrico trifase c e a. Schema di cablaggio plc funzionale un motore. Impianto domotico in pochi minuti elettro. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. Domotica la riempie le case del futuro e. Documento senza titolo. Schema cablaggio domotica se la tecnologia è di. La realizzazione del progetto green technology store. Antifurto filare bticino professionisti. Centrale antifurto allarme domotica gsm tcp ip gprs lan.

I vari elementi di un circuito possono essere collegati in svariati modi, ma di questi i più frequenti sono il collegamento in serie e il collegamento in parallelo. Due conduttori collegati in serie sono attraversati dalla stessa corrente, in successione, mentre in due conduttori collegati in parallelo la corrente si divide in due rami, per poi riunirsi dopo aver percorso i due conduttori. In un circuito i cui elementi sono collegati in serie tutti gli elementi devono funzionare contemporaneamente, mentre in un circuito in parallelo è possibile aprire una parte di circuito, mentre la restante parte continua a funzionare. In un circuito i cui elementi sono collegati in serie, se brucia un elemento del circuito questo si apre e non circola più corrente; per questo motivo nei circuiti domestici i collegamenti sono in parallelo.

Per misurare lintensità della corrente in un circuito si usa uno strumento chiamato amperometro, mentre per misurare la differenza di potenziale tra due punti di un circuito si usa un voltmetro. Naturalmente, per misurare lintensità di corrente occorre che lamperometro alteri il meno possibile la corrente che fluisce nel circuito, quindi che abbia una resistenza molto bassa. Analogamente, perché un voltmetro alteri il meno possibile la potenza del circuito di cui deve misurare la differenza di potenziale, occorre che la sua resistenza sia relativamente alta.

In un circuito elettrico viene spesa energia elettrica, prodotta da un generatore, per far funzionare un dispositivo: per esempio, una lampadina. Lenergia spesa è energia potenziale elettrica, trasportata dalle cariche, che viene trasformata in altre forme di energia (calore e luce nel caso della lampadina).

Nel caso di un campo elettrico E, il lavoro delle forze elettriche per trasferire la carica q dallinizio alla fine di un conduttore di lunghezza s, tra i cui estremi esiste una differenza di potenziale V, è dato da: