Sistema cardiovascular monografias. Sistema circulatorio. Sangre circuito pulmonar la función de nutrición en los. Circuito pulmonar sangre circulacion. Esquema a color que explica el doble circuito sanguíneo. Sangre circuito pulmonar la función de nutrición en los. Hipertension pulmonar. Sistema circulatorio corazón sangre vasos sanguíneos ppt. Los circuitos sistÉmicos y pulmonar. Circuito pulmonar sangre circulacion. Casi paramédico funciones de los vasos y el corazón. Circuito pulmonar para colorear creciendo felices la uva. Anatomía del corazón humano. Circuito pulmonar sangre circulacion. Aparato circulatorio eat.

Circuito circulatorio pulmonar cardiopatías congénitas. Circuito pulmonar sangre circulacion. El circuito pulmonar para niños genomasur morfofisiologia. Sangreyplasma. Recorrido de la sangre en el circuito pulmonar y sistemico. Que vasos recorre el circuito pulmonar sistema. Circuito circulatorio pulmonar cardiopatías congénitas. Genomasur. Circulacion sistemica. AnatomÍa y funciÓn del corazÓn ppt descargar. Circuito circulatorio pulmonar cardiopatías congénitas. La circulación sanguínea. Schema elettrico ponte sollevatore auto. Sist circulatorio sanguineo. Padrão circulatório em invertebrados e vertebrados ppt.

La seconda legge di Ohm stabilisce che se a parità di materiale si fanno variare la lunghezza L e la sezione S del conduttore, la resistenza R del conduttore è proporzionale al rapporto L/S:

dove la costante di proporzionalità R è detta resistenza elettrica e varia da conduttore a conduttore. La resistenza elettrica è connessa alla difficoltà che la corrente incontra quando circola allinterno di un conduttore (tale difficoltà dipende dalla natura del conduttore e si manifesta attraverso la parziale dissipazione della corrente elettrica come calore, per effetto Joule ). Quanto più R è grande, tanto minore è quindi la corrente che attraversa il conduttore per una data differenza di potenziale: ciò significa che, per ottenere una data corrente, in conduttori con resistenze maggiori dovremo applicare differenze di potenziale maggiori (v. fig. 17.1).

Vengono definiti circuiti elettrici anche i modelli matematici di tali entità. È comunque uso comune in ambito scientifico indicare con circuito elettrico solamente i circuiti (e i relativi modelli matematici) che soddisfano con buona approssimazione il modello a parametri concentrati, dove sia cioè possibile assumere che tutti i fenomeni avvengono esclusivamente allinterno dei componenti fisici (cioè i componenti elettronici) e delle interconnessioni tra questi (escludendo quindi, per esempio, gli apparati contenenti antenne, appartenenti alla classe detta a parametri distribuiti).

La forza elettromotrice, comunemente indicata con f.e.m., è la differenza di potenziale massima che un generatore elettrico può fornire. La f.e.m. è un valore limite, che viene raggiunto soltanto in un circuito aperto, in cui la corrente che circola è uguale a zero. La f.e.m. e la differenza di potenziale (V) che si misura ai capi del generatore non sono la stessa cosa: infatti il generatore, come qualsiasi altro apparecchio elettrico che venga inserito in un circuito, ha una propria resistenza interna R, che modifica le caratteristiche del circuito, facendo sì che una parte della tensione prodotta venga assorbita dal generatore stesso.