Banca dati auto autronica multimedia. Bft cellula schema elettrico. Creazione di schemi elettrici riccione. Disegnatore schemi elettrici lucidatura disegno. R quot supersiti siti. Tutorial metodo di lettura schemi elettrici renault. Schemi elettrici auto. Schemi elettrici. Schemi elettrici. Schemi elettrici synergy automazioni. Diagnosi auto manuale tecnico schemi elettrici. Schemi elettrici synergy automazioni. Schemi elettrici vespa. Schemi elettrici cinquini brianzoli. Schemi elettrici os brt system.

Tutorial metodo di lettura schemi elettrici mercedes e. Brt system schemi elettrici. Schemi elettrici industriali guida agli di base. Nissan qashqai j manuale officina workshop manual ebay. Vespa e basta tutti gli schemi elettrici o quasi delle. Simboli schemi elettrici auto. Schemi elettrici applyca. Schemi elettrici. Bmw z e t m electric troubleshooting manual. Schemi elettrici. Autodata schemi elettrici chiari notiziario motoristico. Renault avantime d wiring diagrams schemi elettrici ebay. Volvo ewd a wiring diagram schemi elettrici ebay. Impianto elettrico cucina. Introduzione agli schemi elettrici industriali.

In un circuito elettrico (più in generale in una rete elettrica) le cause sono rappresentate dalle sorgenti di tensione e dalle sorgenti di corrente; gli effetti sono le correnti nei rami e le differenze di potenziale fra punti diversi del circuito. Far agire una causa per volta significa lasciare una sola sorgente e

La forza elettromotrice, comunemente indicata con f.e.m., è la differenza di potenziale massima che un generatore elettrico può fornire. La f.e.m. è un valore limite, che viene raggiunto soltanto in un circuito aperto, in cui la corrente che circola è uguale a zero. La f.e.m. e la differenza di potenziale (V) che si misura ai capi del generatore non sono la stessa cosa: infatti il generatore, come qualsiasi altro apparecchio elettrico che venga inserito in un circuito, ha una propria resistenza interna R, che modifica le caratteristiche del circuito, facendo sì che una parte della tensione prodotta venga assorbita dal generatore stesso.

Lunità di misura della resistenza elettrica nel Sistema Internazionale è lohm, (simbolo ). Si dice che un conduttore presenta una resistenza di 1 ohm se, sottoposto alla tensione di 1 volt, è percorso da una corrente di 1 ampere:

Si chiama resistore un conduttore che segue la prima legge di Ohm (V = RI). Poiché ogni resistore è caratterizzato da un determinato valore di resistenza, i resistori vengono spesso chiamati impropriamente "resistenze". I resistori sono componenti fondamentali dei circuiti elettrici e, come gli altri elementi del circuito, possono venire collegati in serie o in parallelo (v. fig. 17.2).